Tim Berners-Lee

L'inventore del web
Tim Berners Lee

Pionieri – Tim Berners-Lee: l’inventore del web e la sua nuova impresa

Tim Berners-Lee è un pioniere, ma chi è un pioniere? Tra tutte le definizioni, quella che più ci piace è quella della Treccani: è pioniere “… Chi apre una via agli altri, esplorando regioni sconosciute e insediandosi in esse, in modo da consentire nuovi sbocchi all’attività umana … chi è il primo o fra i primi a lanciarsi in una iniziativa, a intraprendere un’attività, a diffondere un’idea, aprendo nuove strade, nuove prospettive e possibilità di sviluppo”.

Come racconta la nostra storia ci sentiamo un po’ pionieri. Esplorare ciò che è nuovo, “lanciarsi” e aprire nuove strade è quello che vogliamo fare ogni giorno selezionando i prodotti che offriamo ed è per questo che vogliamo raccontarvi le storie di chi, ancora meglio di noi, ha portato il mondo intero verso qualcosa di nuovo. Come Tim Berners-Lee, inventore del World Wide Web insieme al collega Robert Caillau.

Chi è pioniere lo è per sempre. Uno degli ultimi tweet di Tim Berners-Lee lo ritrae a Lagos, in Nigeria, insieme alle ragazze del W.TEC, organizzazione no-profit che incoraggia le donne a utilizzare le nuove tecnologie. Le parole di Tim sono quelle di chi crede fermamente nel cambiamento: “La straordinaria energia e creatività – il potere delle donne al W.TEC di Lagos – dovrebbe ispirare le ragazze di tutto il mondo ad avvicinarsi alla tecnologia”.


La Nigeria è la terza tappa del tour di 30 ore compiuto da Tim Berners-Lee, che prima è stato anche Ginevra e Londra. Una vera e propria maratona per parlare del nuovo progetto #ForTheWeb e festeggiare il compleanno del World Wide Web, il 12 marzo 2019. Trent’anni prima Tim propose al CERN di Ginevra un database ipertestuale per facilitare la comunicazione e la cooperazione dei ricercatori, creando così la base del web, che si espanse poi a partire dai primi anni ‘90.

A distanza di decenni dalla creazione di una tecnologia potente e globale, Tim Berners-Lee non si è certo fermato. Oggi il suo obiettivo, insieme alla Web Foundation, è rendere il web migliore. Nel suo messaggio in occasione del compleanno (30 years on, what’s next #ForTheWeb?) Tim parla ai governi, alle aziende e ai cittadini e suggerisce cosa fare. Lo scopo è creare un nuovo contratto per il web per far sì che questo strumento sia per tutti un’opportunità di crescita e non sia utilizzato per fini criminali, per creare disinformazione o senza il rispetto dei diritti umani.

Il nuovo obiettivo di Tim è forse più difficile da realizzare del precedente ma noi siamo convinti che lui possa guidarci verso un web migliore. E dato che tutti dovrebbero fare qualcosa, abbiamo voluto dare il nostro piccolo contributo condividendo qui e sui nostri social il progetto #ForThe Web. Forza Tim!

Photo credits: Paul Clarke (link to the license)

Ti potrebbe interessare
federico faggin
Pionieri – Federico Faggin: una storia di coraggio e dedizione
mouse Douglas Engelbart
Pionieri – Douglas Engelbart: dal primo mouse alla prima live demo della storia

Lascia un Commento