Agevolazioni fiscali

per l’Industria 4.0
growth business

Agevolazioni fiscali per l’Industria 4.0

Continua anche per il 2018 l’impegno del Governo Italiano a sostegno di startup e PMI che investono in innovazione. La nuova legge di Bilancio 2018 ha rafforzato le misure agevolative per le imprese contenute nel Piano nazionale Industria 4.0, tra cui un ammortamento al 140% e un superammortamento al 250% per i beni ad alto contenuto tecnologico, introducendo inoltre un credito d’imposta per la formazione 4.0 che va a sommarsi al credito d’imposta R&S, esteso fino al 2020 dalla precedente legge di bilancio. Ultima novità introdotta è il bonus digitalizzazione 2018 che prevede contributi fino a 10.000 euro per micro, piccole e medie imprese impegnate nella digitalizzazione dei processi aziendali e nell’ammodernamento tecnologico.

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

Si tratta di agevolazioni finalizzate a supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, in beni materiali e immateriali (software e sistemi IT) funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

  • Iperammortamento: supervalutazione del 250% degli investimenti in beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie abilitanti la trasformazione in chiave 4.0 acquistati o in leasing.
  • Superammortamento: supervalutazione del 140% degli investimenti in beni strumentali nuovi acquistati o in leasing. Per chi beneficia dell’iperammortamento vi è la possibilità di fruire dell’agevolazione anche per gli investimenti in beni strumentali immateriali.
  • Credito d’imposta R&S: viene rafforzato e semplificato il credito d’imposta in favore delle imprese che effettuano investimenti in attività di ricerca e sviluppo. L’agevolazione è del 50% su spese incrementali in R&S riconosciute fino a un massimo annuale di 20 milioni di euro per beneficiario e computato su una base fissa data dalla media delle spese in R&D negli anni 2012-2020.Sono agevolabili tutte le spese relative a ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale: assunzione di personale altamente qualificato e tecnico, contratti di ricerca con università, enti di ricerca, imprese, startup e PMI innovative, quote di ammortamento di strumenti e attrezzature di laboratorio, competenze tecniche e private industriali.La misura è applicabile per le spese in Ricerca e Sviluppo che saranno sostenute nel periodo 2017-2020.

BONUS DIGITALIZZAZIONE 2018

Con decreto direttoriale del 24 ottobre 2017 il Ministero dello Sviluppo Economico ha definito le modalità e i termini di presentazione delle domande per l’assegnazione e l’erogazione del contributo tramite voucher alle micro, piccole e medie imprese per la digitalizzazione dei processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico. La procedura per richiedere il bonus potrà essere eseguita dal 15 gennaio al 9 febbraio 2018. Il voucher, di importo massimo pari a 10.000 euro, potrà essere utilizzato per l’acquisto di software e hardware, servizi specialistici e di consulenza finalizzati alla digitalizzazione, compresi la creazione di un sito web, l’apertura di un e-commerce e l’ottimizzazione della connessione internet.

FORMAZIONE 4.0

Una delle maggiori novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2018 riguarda un credito di imposta per le attività di formazione legate a Industria 4.0, riconosciuto nella misura del 40% delle spese relative al costo aziendale del personale dipendente per il periodo in cui viene occupato nelle attività di formazione ammesse.

La formazione dovrebbe mirare a integrare le competenze degli operatori chiamati a gestire il cambiamento in atto determinato dalla digitalizzazione delle imprese.

Ti potrebbe interessare
elmat-smartik-iot
Smartik: l’IoT facile e flessibile che porta l’innovazione nelle aziende
ELMAT – INNOVATION DAY 2018
WI-FI FINGERPRINTS: UNA SOLUZIONE INTELLIGENTE
Fiera Sicurezza 2017
Elmat a fiera Sicurezza 2017

Lascia un Commento