Videosorveglianza in ambito condominiale

Cosa dice la normativa
video sorveglianza

Videosorveglianza in ambito condominiale: la normativa

Come noto, con l’approvazione della legge 11 dicembre 2012, n.220, entrata in vigore il 18 giugno 2013, sono cambiate le regole sul condominio  contenute nel codice civile.  La riforma ha introdotto diverse novità ad impatto “privacy”.

L’applicazione della disciplina privacy alla videosorveglianza in ambito condominiale richiede preliminarmente di distinguere il caso in cui siano i singoli condomini ad installare le telecamere, da quello in cui sia l’intera compagine condominiale ad effettuare l’installazione del sistema di videosorveglianza.  

  • L’impianto di Videosorveglianza è installato dal singolo condomino

L’ipotesi in esame riguarda il caso di un impianto di videosorveglianza installato dal singolo condomino, per fini esclusivamente personali e al di fuori di una autorizzazione dell’assemblea condominiale.

Sul punto il Garante con il provvedimento 08 aprile 2010 ha rilevato che:

L’installazione di sistemi di videosorveglianza -come si rileva dall’esame di numerose istanze pervenute all’Autorità- viene sovente effettuata da persone fisiche per fini esclusivamente personali. In tal caso va chiarito che la disciplina del Codice non trova applicazione qualora i dati non siano comunicati sistematicamente a terzi ovvero diffusi, risultando comunque necessaria l’adozione di cautele a tutela dei terzi (art. 5, comma 3, del Codice, che fa salve le disposizioni in tema di responsabilità civile e di sicurezza dei dati). In tali ipotesi possono rientrare, a titolo esemplificativo, strumenti di videosorveglianza idonei ad identificare coloro che si accingono ad entrare in luoghi privati (videocitofoni ovvero altre apparecchiature che rilevano immagini o suoni, anche tramite registrazione), oltre a sistemi di ripresa installati nei pressi di immobili privati ed all’interno di condomini e loro pertinenze (quali posti auto e box). Benché non trovi applicazione la disciplina del Codice, al fine di evitare di incorrere nel reato di interferenze illecite nella vita privata (art. 615-bis c.p.), l’angolo visuale delle riprese deve essere comunque limitato ai soli spazi di propria esclusiva pertinenza (ad esempio antistanti l’accesso alla propria abitazione) escludendo ogni forma di ripresa, anche senza registrazione di immagini, relativa ad aree comuni (cortili, pianerottoli, scale, garage comuni) ovvero ad ambiti antistanti l’abitazione di altri condomini.

Provv. 08 aprile 2010 [doc. web n. 1712680], § 6.1.

Per scoprire tutte le normative per la videosorveglianza e privacy a livello condominale, compila il form e scarica gratuitamente il contributo dell’Avv. Soffientini.







Accetto i termini e condizioni e le regole sulla privacy

Informativa sulla Privacy
TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI


(Privacy policy ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. 196/2003)
Ai sensi del d.lgs. n. 196/2003 (di seguito Codice), e con riferimento ai dati personali di cui Elmat S.p.A., con sede legale a Padova (PD) (35127 – PD), Via Uruguay n. 15, C.F. e P.IVA 00130980287 (“Titolare”), entrerà in possesso in relazione ai dati personali che l’Interessato fornirà attraverso la compilazione del form contatti (“Form”) nel sito internet della suddetta società, si specifica quanto segue:
1. FINALITÀ DEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I dati personali sopra specificati sono necessari e saranno utilizzati per il solo scopo di consentire al Titolare di contattare l’Interessato in relazione alle richieste da quest’ultimo inviate attraverso il Form.
Al momento della compilazione del Form i dati personali saranno tramutati in una comunicazione e-mail al Titolare che potrà registrarli e conservarli ai soli fini di cui alla presente informativa.
2. NATURA DEI DATI TRATTATI E MODALITÀ DEL TRATTAMENTO
I dati personali trattati saranno esclusivamente i dati comuni, strettamente necessari e pertinenti alle finalità di cui al punto 1 che precede.
Il trattamento è svolto con o senza l’ausilio di strumenti elettronici o comunque automatizzati, dal Titolare e/o dagli eventuali incaricati del trattamento.
Il trattamento è svolto direttamente dall’organizzazione del Titolare.
3. NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DEL RIFIUTO
Il conferimento dei dati è strettamente necessario ai fini dello svolgimento delle attività di cui al punto 1 della presente Informativa.
Il rifiuto al conferimento dei suddetti dati personali determinerà l’impossibilità di contattare il Titolare tramite il Form e, conseguentemente, l’impossibilità di svolgere le attività di cui al punto 1 della presente Informativa.
4. TITOLARE DEL TRATTAMENTO
Titolare del trattamento è la Elmat S.p.A., con sede legale a Padova (PD) (35127 – PD), Via Uruguay n. 15, C.F. e P.IVA 00130980287, in persona del legale rappresentante pro tempore.
5. DIRITTI DELL’INTERESSATO
Gli articoli 7, 8, 9 e 10 del Codice conferiscono all’Interessato l’esercizio di specifici diritti, tra cui quello di ottenere dal Titolare la conferma dell’esistenza o meno di propri dati personali e la loro messa a disposizione in forma intellegibile; l’Interessato ha diritto ad avere conoscenza dell’origine dei dati, delle finalità e delle modalità del trattamento, della logica applicata al trattamento, degli estremi identificativi del Titolare e dei soggetti cui i dati possono essere comunicati; l’Interessato ha inoltre diritto di ottenere l’aggiornamento, la rettificazione e l’integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge. L’Interessato ha diritto di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati.
6. DURATA DEL TRATTAMENTO
Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per le quali i dati sono stati raccolti.
7. CONSENSO
Con la compilazione del Form, l’Interessato attesta il proprio libero consenso affinché il Titolare proceda al trattamento dei propri dati personali ed alla loro comunicazione e diffusione nell’ambito dei soggetti indicati nell’informativa e per le finalità indicate.

Ti potrebbe interessare
IoT per le smart cities
IoT per le Smart Cities
software video analisi
Software di video analisi: i vantaggi di Canon e BriefCam
sfida
Nuovi progetti per i system integrator: cosa è cambiato con il Coronavirus?
videosorveglianza riconoscimento facciale
Progettare un impianto di videosorveglianza‬ per il riconoscimento facciale

Lascia un Commento